Ultima modifica: 12 Giugno 2019

Mission e Vision

MISSION

  L’istituto Comprensivo n. 2 “Giusto Bellavitis” di Bassano del Grappa opera nell’area Sud della città come polo educativo dell’Istruzione rispettando i compiti affidati dalla Costituzione alla Scuola.

L’istituto si impegna pertanto a formare in modo armonico e completo i bambini e i ragazzi che gli vengono affidati nel pieno rispetto delle loro identità personali nel periodo che va dalla Scuola dell’Infanzia alla Scuola Secondaria di Primo grado.

Il progetto educativo posto in essere dall’istituto pone al centro l’alunno e la sua persona e favorisce il suo processo di maturazione attraverso l’apprendimento di conoscenze, abilità e competenze finalizzate sia al processo di orientamento scolastico che alla costruzione di una coscienza critica ed attiva.

Ai nostri bambini e ragazzi forniamo gli strumenti per diventare nel futuro cittadini consapevoli e responsabili.

Nel nostro agire come educatori ci affidiamo a modelli pedagogici affermati ed efficaci e siamo aperti in modo attento e critico alla innovazione didattica supportata dalle nuove tecnologie.

Coinvolgiamo nella nostra azione educativa le Famiglie ed operiamo in modo aperto con il territorio e le sue agenzie educative.

Ci ispiriamo ai valori della Costituzione e alla tradizione culturale Europea.

 

VISION

La nostra scuola si caratterizza per una forte tensione innovativa orientata a realizzare un insegnamento moderno, efficiente ed efficace progettato in modo:

  1. Verticale: cioè condiviso nella sua realizzazione da tutti gli ordini scolastici.
  2. Unitario: cioè condiviso nella sua complessità da tutti i docenti.
  3. Inclusivo: per rispondere ai bisogni di tutti gli alunni ed in particolare di quelli più deboli.
  4. Aperto ad accogliere culture ed esigenze diverse.
  5. Organizzato nello sviluppare nei bambini e nei ragazzi autonomia e competenza attraverso le azioni dell’apprendere, del saper fare, del saper essere e del saper vivere in mezzo agli altri.
  6. Ispirato alla realizzazione di un clima di ben-essere per tutti gli allievi.
  7. Rispettoso dei compiti assegnati a ciascun ordine scolastico dalle Indicazioni Nazionali 2012.

L’Istituto Comprensivo si prefigge di far raggiungere ad ogni alunno il proprio successo formativo considerando tali criteri:

  • La continuità tra i diversi ordini e gradi dell’istruzione.
  • L’acquisizione di significative conoscenze e abilità, facendo attenzione ai prerequisiti di ciascuno, alle attitudini e allo stile di apprendimento di ogni alunno.
  • La realizzazione di percorsi di apprendimento per competenze per imparare ad imparare.
  • Il benessere dello studente con particolare sensibilità verso coloro che presentano la necessità di un percorso educativo personalizzato.
  • Lo sviluppo della conoscenza di sé, delle proprie potenzialità, delle proprie attitudini e aspettative.
  • La formazione dello studente sul piano cognitivo e culturale per affrontare positivamente l’incertezza e le trasformazioni della società attuale.
  • Il valore dell’impegno, del rispetto delle regole e della responsabilità verso se stessi e gli altri, per consolidare alcuni fondamentali principi dell’educazione alla cittadinanza.
  • L’integrazione e l’inclusione di tutti gli alunni, sviluppando un ambiente di apprendimento collaborativo, costruttivo e partecipativo, nel quale la diversità viene vissuta come ricchezza.
  • La collaborazione con le varie istituzioni e agenzie del territorio.
  • L’utilizzo e la padronanza delle nuove tecnologie per ampliare e facilitare il percorso d’apprendimento, educando ad un approccio più responsabile e attivo dei supporti informatici.
  • Una nuova visione dell’ambiente-scuola concepito come spazi aperti e mobili in cui gli studenti possono confrontarsi attraverso metodologie innovative.
  • L’elaborazione di percorsi d’apprendimento a partire dalle esigenze formative e dal vissuto dello studente.
  • La condivisione del progetto educativo con le famiglie, finalizzato al successo formativo.
  • L’orientamento, non solo a fini scolastici, ma come metodo per acquisire la capacità di saper progettare il proprio futuro, favorendo lo sviluppo anche dell’autonomia del pensiero.